“Qualcosa non ha funzionato” – Spettacolo di Teatro Civile

Qualcosa non ha funzionato – Spettacolo di Teatro Civile
21 Novembre 2018 – Auditorium Cimarosa Conservatorio di Avellino

In concomitanza con l’approssimarsi della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza Contro le Donne, che ricorre il 25 novembre, Vernicefresca Teatro ha scelto di mettere in scena presso l’Auditorium Cimarosa del Conservatorio di Avellino uno SPETTACOLO di TEATRO CIVILE che vuole indagare e riconoscere la violenza nascosta, a volte, anche nei gesti apparentemente “normali”.

Qualcosa non ha funzionato” sarà rappresentato domani in 3 repliche, due mattutine alle 9.30 e alle 11.30, riservate in maniera esclusiva alle Scuole Secondarie e ai loro insegnanti, mentre la terza, quella serale, sarà alle 20.30 ed aperta ad un pubblico adulto più ampio.

Il Teatro è lo specchio delle emozioni che abitano il cuore dell’uomo. La violenza è dunque un argomento più volte indagato e affrontato, in testi e contesti diversi. Parlane oggi, in una realtà in cui la rapidità di diffusione delle notizie e la spettacolarizzazione degli eventi sembra cancellarne l’impatto emotivo, diventa ancora più urgente e pressante. Se, da un lato, l’assuefazione mediatica diventa un anestetico locale che addormenta la reazione emotiva, dall’altro la macro-diffusione di fenomeni a sfondo violento non può non coinvolgere percentuali sempre più alte di potenziali spettatori.
Partendo da questa consapevolezza abbiamo costruito uno spettacolo facilmente accessibile anche agli adolescenti, che in esso possono ritrovarsi ed identificarsi.

Il linguaggio scenico richiama situazioni interiori, quotidiane e familiari, ma anche notizie di cronaca diversamente collocabili sia geograficamente che storicamente. Le storie, raccontate come in una successione di video, affrontano temi rilevanti come la ricerca di una propria identità attraverso l’omologazione e la prevaricazione, le dinamiche di gruppo, il confine labile tra “gioco” e violenza.
Questo spettacolo è il risultato di una lunga ricerca, “ricerca orizzontale” verso l’esterno, fuori e intorno a noi, nelle storie di uomini e donne comuni, ma anche una “ricerca verticale” dentro di noi, cosa succede quando entriamo in contatto e in relazione con l’altro.

Lo scopo è quello di sensibilizzare i ragazzi e non solo ad un maggiore e migliore ascolto delle proprie emozioni e, contemporaneamente, ad una più attenta analisi della società.
Indagare e riconoscere la violenza nelle nostre vite, imparare ad identificarla in gesti e situazioni apparentemente “normali”, sarà il punto di partenza che offriremo per un dibattito costruttivo tra studenti ed insegnanti, tra genitori e figli, tra uomini e donne del nostro tempo.

Questo spettacolo è dedicato a tutte quelle donne che sono morte solo perché erano donne e a tutte quelle donne che ogni giorno costruiscono il mondo. È dedicato anche a tutti quegli uomini che piegano, violentano, picchiano, imprigionano e uccidono i loro cuori e le loro speranze credendo di fare del male solo ad una donna.

Vi aspettiamo numerosi domani,
mercoledì 21 novembre 2018 alle 0re 20.30
presso l’Auditorium Cimarosa del Conservatorio di Avellino,
per proporvi un confronto e una riflessione su quel qualcosa che non ha funzionato e che forse continua a non funzionare nella nostra società, nella nostra cultura, nelle relazioni che viviamo o che semplicemente ci limitiamo ad osservare.

Testo: JayBlue
Regia: Massimiliano Foà
Attori: Nicola Mariconda, Rossella Massari, Antonio Melissa, Arianna Ricciardi
Scenografia: Fabio Santucci
Disegno Luci: Maurizio Iannino
Musica originale: Massimo Cordovani
Locandina: Arianna Ricciardi
Foto: Luigi Cuomo e Pasquale Foggia
Responsabile Promozione Spettacoli: Ester Iovino

Per info, costi e prenotazioni:
tel +39 328 37663603 
e-mail: info@vernicefrescateatro.it

Rassegna stampa on-line dell’evento
Irpiniapost Irpiniafocus Irpinia24.it Anteprima24.it Lanostravoce.info ITVonline.news Salernoweb 

2018-11-20T18:59:30+00:00 novembre 20th, 2018|Spettacoli|