Giuliana Pisano 2018-09-25T09:33:36+00:00

Giuliana Pisano

Comincia la sua formazione artistica a Napoli nel 1989 per poi completarla a Roma diplomandosi presso l’Accademia D’Arte Drammatica “P. Scharoff”.
Nel 1994 firma la sua prima regia mettendo in scena “Il Contratto” di Mrozec, a cui segue “Solo Medea” da Euripide, della quale cura anche la drammaturgia.
Nel 1996 comincia una lunga collaborazione con Renato Carpentieri del quale diventa aiuto-regia e collabora alla realizzazione di “Jacques e il suo Padrone” di Kundera; “La nascita del Teatro”; “Don Fausto” di Petito; “Medea” da Christa Wolf, “Sale di Museo” (ed. 1998).
Nel 1999 mette in scena “La festa infelice”, da Donna Lionora Giacubina di D. Maraini di cui cura anche la riduzione. Firma la regia insieme ad Antonio Marfella di “Apprendisti stregoni” prodotto da RossoTiziano, e con la stessa produzione l’anno seguente collabora alla regia di “L’America contro J. Roppenheimer”.
Nel 2000 firma la regia di una delle Sale di Museo di R. Carpentieri dedicata a Ferdinando Galiani e nel 2003 firma la regia di “Il buon vecchio e la bella fanciulla” dedicata a Italo Svevo.
Nel 2003 scrive e dirige “Rebeca : Il misteri di Manderley”  e nello stesso anno dirige “L’Orso”: variazioni in due tempi, che è una riscrittura da “L’Orso “di A.Cechov.
Nel 2004 scrive e dirige “Sette piani” e nello stesso anno scrive e dirige una “Sala di Archivium: Salerno, ottobre ’54″ in occasione del 50esimo anniversario dell’alluvione che colpì la città di Salerno.
Nel 2005 firma la regia de “Lo bosciardo ncantamierolo” tratto dal galateo napoletano di Nicola Vottiero del 1789.
Nel 2006 firma la regia de “L’Eccezione e la regola” di B. Brecht .
Dal 1990 organizza laboratori teatrali sull’uso della voce e del corpo per l’associazione culturale Rattatuia di Roma. In seguito ha collaborato attivamente nei Laboratori tenuti da Renato Carpentieri, mentre con Fabio Cocifoglia e la cooperativa Le Nuvole, presso il teatro Edenlandia, ha tenuto il Laboratorio: “La strada” di Pinelli. Ha gestito laboratori su Alan Ayckbourne, Annibale Ruccello, Manlio Santarelli, e  nel 2005 ha tenuto un seminario su B. Brecht. Nel 2006 ha organizzato un laboratorio permanente presso il teatro Magma di Napoli.
Nel 2007 ha fondato con Piera Violante L’Ass. Briciole di Stelle. Nello stesso anno ha diretto “Due chiacchiere al parco”  di Alan Ayckbourn.
Inoltre ha scritto con Piera Violante Con Napoli per l’eternità e ne ha firmato la regia. Nel 2008 ha tenuto un laboratorio sul Decamerone: La Peste in Boccaccio.
Inoltre ha scritto e diretto “Una magia mi ha portato qui”.