Loading...
Studio per Attori 2020-01-03T19:15:49+00:00

Studio per attori

Percorso di formazione rivolto ad attori

Essere allievo non è meno importante che essere attore, lo è di più, poiché negli allievi riposano i nostri sogni più cari.”
Suzanne Bing

Anno 2020

Prosegue STUDIO PER ATTORI a cura di Vernicefresca Teatro

Luoghi e Orari

Dal 24 al 31 gennaio 2020
Laboratorio Teatrale condotto da Michele Schiano di Cola
dalle ore 10 alle ore 19
presso la sala di Coffee Brecht in via Nilo 20, Napoli

DETTAGLIO CALENDARIO

  • 24 gennaio ore 10/19
  • 25 gennaio ore 9/13
  • 26 gennaio ore 10/19
  • 27 gennaio ore 15/19
  • 28 gennaio ore 10/19
  • 29 gennaio ore 10/19
  • 30 gennaio ore 10/19
  • 31 gennaio ore 10/19

Studio per attori è un’iniziativa che rientra nel Progetto Irpinarte, vincitore del bando Funder35, finanziato dalla Fondazione Cariplo, e Fondazione con il sud

INFO: +39 351 190 0787
info@vernicefrescateatro.it
——————–

– Per iscriversi al laboratorio è necessario inviare una mail con curriculum e 2 foto a: info@vernicefrescateatro.itENTRO il 18 GENNAIO 2020
– Il materiale verrà inoltrato agli attori selezionati

Il contributo per accedere al laboratorio è di 60,00 euro

Articolazione

LE PREMESSE 

Per un teatro di relazione.
L’indagine che interessa affrontare in questo percorso, verte sullo scardinamento dei principi che fondano un teatro di rappresentazione, il cui fulcro è la descrizione del testo, delle sue dinamiche, dei suoi personaggi. L’attore finisce, in questo contesto, per indicare gli stati d’animo e i pensieri e le emozioni dei personaggi, per descriverli, e per riferire le parole del testo; ne consegue un appiattimento dei personaggi ad una sciocca bidimensionalità; e vittima di una preesistente idea registica, l’attore castra la propria creatività per approcciarsi con pregiudizio al lavoro, diventando un esecutore. Pertanto,  oggetto del corso sarà indagare l’umano, nelle sue contraddizioni e fragilità.L’interesse sarà dunque concentrato sulla persona! In un teatro di relazione, il centro è l’attore. L’attore scevro dai pregiudizi, libero dai pudori, idiota nell’incarnare la propria umanità. Insomma l’attore che, mette a disposizione il proprio corpo, le proprie sensazioni, le proprie emozioni, i propri pensieri; in una parola la propria vita, lasciandosi attraversare dal testo, lasciandosi vivere dal testo. Principio fondante di un teatro di relazione è l’ascolto. L’ascolto è una condizione di apertura, necessaria, per lasciarsi suonare dal testo, dal proprio compagno di scena, da se stessi. Ponendosi in una condizione di ascolto, l’attore può digerire le parole del testo, assimilarne le dinamiche, viverne gli stati d’animo, i flussi di pensiero e le sensazione, e restituirle in maniera organica e con verità alla scena; compiendo attraverso la propria compromissione psico-emotiva, attivata attraverso l’altro il miracolo dell’ hic et nunc. Solo se l’attore è qui ed ora può fare accadere, può essere e non rappresentare . L’accadimento è l’altro principio fondante di un teatro di relazione; un teatro il cui centro è l’attore (actor-oris, der.. di agere: agire).

I CONTENUTI >Vittima e carnefice.

Morbosità, perversione, dipendenza e potere nel gioco delle relazioni umane.

GLI OBIETTIVI> Indagare se stessi attraverso il testo.

Per restituire un testo , non è sufficiente riferirlo. Bisogna incarnarlo. Save Indagare sulla complessità e sulla fragilità delle relazioni presenti in un testo, significa scavare dentro se stessi, e vomitare fuori, senza giudizio ogni singolo frammento della propria persona. Significa ascoltare l’altro ed essere permeabili all’altro, ossia mutare se stessi, attraverso l’altro, per raggiungere l’altro da-sè

LE MODALITÀ DI SVOLGIMENTO > indagare il testo attraverso se stessi.

  • 1° fase:Analisi del testo, delle dinamiche, delle relazioni, degli stati psico-emotivi;
  • 2°fase: Improvvisazioni, partendo da sé in relazione con l’altro, dal proprio bagaglio, dal proprio linguaggio per interiorizzare e rendere organiche le dinamiche, le relazioni, gli stati psico-emotivi analizzati;
  • 3°fase:Indagine sulla messa in scena e formalizzazione, rendendo nella verità dell’hic et nunc il testo nella sua organicità, nelle sue dinamiche, nelle sue relazioni, nei suoi stati psico-emotivi, attraverso le sue stesse parole e le azioni da esse prodotte.

Anno 2018_2019

Il percorso di formazione che proponiamo nasce da un’urgenza della nostra compagnia Vernicefresca Teatro di continuare da un lato la formazione del proprio gruppo, unito intorno ad una comune idea di teatro, dall’altro la formazione dei singoli componenti che nel tempo hanno sviluppato competenze attraverso percorsi molto diversi.
Abbiamo quindi raccolto intorno a questo desiderio, questa urgenza, i formatori “amici” con cui siamo in contatto da anni e formatori “mai incontrati” con cui ci sarebbe sempre piaciuto lavorare.

Il percorso che promuoviamo può essere seguito accedendo alle singole lezioni, oppure prenotando un pacchetto di quattro lezioni con un piccolo contributo.

Articolazione

Il percorso formativo si articola in un incontro a settimana guidato a rotazione da uno fra gli otto formatori esperti di seguito elencati:

  • Alessandra Asuni
  • Patrizia Bruno
  • Orlando Cinque
  • Fabio Cocifoglia
  • Sara D’Ajello Caracciolo
  • Claudio Malangone
  • Michele Schiano di Cola
  • Rosario Sparno

Luogo e Orari

Da novembre 2018 a maggio 2019, ogni giovedì pomeriggio presso la sede dell’Associazione “Respiro” in Via Carlo Poerio n.15 – Napoli