Loading...
Nelle Scuole 2021-11-03T12:25:14+00:00

Realizziamo progetti di didattica teatrale all’interno delle scuole di ogni ordine e grado  e in contesti associativi, che mirano all’educazione, all’ascolto, alla cooperazione, all’integrazione, per la promozione di una crescita psicologica ed emotiva individuale e di gruppo

  • Perché fare teatro a scuola?

Il percorso teatrale è un’esperienza che si deposita nel bambino/ragazzo accompagnandolo nella sua crescita. Inoltre fare teatro a scuola significa GIOCO DI SQUADRA, cooperazione, collaborazione, condivisione, quella reale. Condividere un progetto comune e partecipare ad un percorso creativo significa “mettersi in gioco” attraverso un linguaggio diverso da quello usato nella vita quotidiana e scoprire i propri talenti e le proprie peculiarità. Scoprire se stessi attraverso l’altro.
Il percorso proposto si sviluppa nella dimensione creativa e vitale di ognuno, valorizzando dinamiche e relazioni positive, offrendo una nuova opportunità per conoscersi e crescere insieme all’interno di un preciso “spazio di linguaggio”: il teatro.
L’attività teatrale, sia in forma di laboratorio attivo, sia in forma di visione partecipativa, può rispondere a bisogni urgenti che bambini e ragazzi si trovano ad affrontare nelle diverse situazioni che la società contemporanea gli impone di affrontare quotidianamente.
I protocolli d’intesa sulle attività di teatro della scuola e sull’educazione alla visione, firmati dal MIUR e dal MIBAC,  dal 1995 riconoscono la specificità del teatro nella scuola e per la scuola come:

“luogo in cui la libera espressività e le istanze dell’infanzia, dell’adolescenza e della gioventù si coniugano con il rigore metodologico del linguaggio teatrale; che deve promuovere un’alternativa significativa alla sempre più evidente omologazione mediatica che interessa i giovani”.


Formare attraverso il teatro, in tutti percorsi di istruzione, è finalmente riconosciuta come un’attività capace di assolvere a più funzioni educative.
Vernicefresca nella proposta delle attività, segue le nuove linee guida dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento adottate con decreto 774 del 4 settembre 2019 del M.I.U.R. (ai sensi dell’articolo 1, comma 785, legge 30 dicembre 2018, n. 145)

“…Cambia…. la cultura dell’orientamento e muta l’approccio tradizionale basato sull’informazione, spesso delegata a operatori ed esperti esterni, a favore della formazione attraverso percorsi esperienziali centrati sull’apprendimento autonomo, anche in contesto non formale. …..”
(Nuove Linee PCTO guida pag. 7)

  • TEATRO PER MIGLIORARE LE COMPETENZE TRASVERSALI

Il teatro è il mezzo ideale per approcciare alle competenze trasversali o “soft skill”.
Educare al teatro significa abituare i ragazzi ad attività di gruppo, per confrontarsi, potenziare l’autodisciplina, la conoscenza di sé, rafforzare le capacità espressive e superare situazioni di disagio e insicurezza, in modo da favorire un migliore inserimento nell’ambiente scolastico sia sul piano della crescita personale che relazionale, specialmente dove il contesto sociale è caratterizzato da carenza di stimoli culturali e dal disinteresse per la scuola. Si tratta di un’esperienza quindi che ha scopi didattici ed educativi ma che, nel contempo, favorisce occasioni di scambio e di divertimento collettivo articolandosi in vari settori.

OBIETTIVI GENERALI

  • ï STIMOLARE la capacità di esplorazione di sé e dell’altro.
  • ï LIBERARE il corpo, la voce e le emozioni nell’atto creativo.
  • ï INCENTIVARE la motivazione individuale e SPERIMENTARE nuove possibilità comunicative e relazionali collettive.
  • ï PADRONEGGIARE strumenti e modalità di espressione verbale e non-verbale, attraverso corpo, movimento, suono, ritmo, gesto, parola e immagine.
  • ï SVILUPPARE il proprio potenziale creativo.
  • ï ABITUARSI ad incontrare e gestire le emozioni.

FINALITÀ PEDAGOGICHE

  • ï ARRICCHIRE il proprio patrimonio personale con una serie di conoscenze, abilità e atteggiamenti che consentono di assumere comportamenti adeguati rispetto alle diverse situazioni ambientali, dalla più semplice alla più complessa.
  • ïATTIVARE modalità e capacità di riflessione e di utilizzare strategie di apprendimento e di autocorrezione dell’atteggiamento, in contesti sociali e di lavoro.

“..La scuola, quale attore fondamentale della comunità educante, deve sviluppare… un’azione didattica integrata, mirata a favorire e potenziare le connessioni tra gli apprendimenti in contesti formali, informali e non formali, valorizzando l’aspetto emotivo e relazionale come parte sostanziale del processo di formazione, nel quale apprendere, partecipare, comunicare, socializzare, condividere, sperimentare e scoprire costituiscono elementi essenziali del processo educativo, garantendo lo sviluppo delle competenze chiave per l’apprendimento permanente .” Raccomandazione del Consiglio europeo del 22 maggio 2018 (2018/C – 189/01) relativa alle “competenze chiave per l’apprendimento permanente”

Attività svolte e in corso dell’Associazione all’interno delle scuole e dei contesti associativi

 2010 – IN CORSO

Laboratorio per bambini e ragazzi del quartiere Sanità, Napoli, per l’associazione Traparentesi Onlus.

2019

Progetto “Non Disperdiamoci”
Partenariato nel progetto “non Disperdiamoci” per il bando regionale “scuola di comunità”
Attività di Coordinamento Direzione Artistica e Didattica di una parte delle attività previste dal Progetto sul territorio di Avellino, in particolare per azioni di contrasto alle povertà educativa e alla dispersione scolastica in contesti multiculturali.

Laboratori teatrali nelle scuole primarie e secondarie di primo grado di Napoli: I. C. Casanova, I. C. Foscolo-Oberdan, I.C. Costantinopoli;

Ciclo di lezioni spettacolo su personaggi della storia che hanno avuto un forte impatto nei loro campi di azione e non solo: inCONTRO la storia_ Maria Callas, Frida Khalo e Diego Rivera, Giordano Bruno.

2018 – in corso

Progetto “Caterina”
Partenariato nel progetto “Caterina” per costruire e animare territori educativi.
Progetto realizzato in collaborazione con l’Associazione Tra Parentesi ONLUS. Museo Archeologico di Napoli, Università Federico II.
Attività di Coordinamento Direzione Artistica e Didattica di una parte delle attività previste dal Progetto sul territorio di Napoli, in particolare per azioni di contrasto alle povertà educativa e alla dispersione scolastica in contesti multiculturali.

Progetto “Il Teatro come macchina del tempo – L’esperienza della Memoria”
Attività di Didattica Teatrale con viaggio a Cracovia ed Aushwitz, rivolto agli studenti della Scuola Secondaria di II Grado, Istituto Tecnico Industriale “Guido Dorso” di Avellino.
Il percorso è finalizzato a riproporre il tema della memoria del passato attraverso nuove formule di insegnamento ed apprendimento fondate sull’esperienza e sul racconto, sull’emozione e sul viaggio, su un dialogo costante con il passato che trasformi ogni evento storico in occasione di confronto e di riflessione del presente affinché, come nel monito della legge 211 del 2000 che istitutiva la Giornata della Memoria, “ciò che è stato non possa mai più accadere”.

Marzo 2017 – Giugno 2017

Progetto “P.O.R. Campania FSE 2014- 2020 “Programma Scuola Viva”
Modulo 4 “Va in scena il Teatro”
Attività di Didattica Teatrale rivolto dedicato ai bambini delle classi quinte della Scuola Primaria del II Circolo di Avellino: attraverso il laboratorio teatrale, si è favorito il processo di maturazione e di consolidamento della capacità di relazionarsi in modo consapevole con gli altri, sviluppando la socializzazione, lo spirito di collaborazione e di accettazione reciproca. L’uso di linguaggi verbali e non verbali e della comunicazione mimico-gestuale e musicale, il rispetto delle regole, di sè stessi, degli altri, e l’attività di drammatizzazione hanno sviluppato nei ragazzi le capacità espressive e operativo-motorie e una maggiore conoscenza di sé, delle proprie capacità, dei propri limiti, potenziando l’autocontrollo e l’autostima.
Il progetto si è concluso con la realizzazione di uno spettacolo finale con il coinvolgimento di tutti i ragazzi partecipanti al progetto.

Gennaio 2016 – in corso

Progetto “Il Teatro Per…”
Attività di Didattica Teatrale di educazione all’ascolto attraverso il linguaggio teatrale rivolta ai bambini delle Scuole dell’Infanzia di Avellino e provincia.